Continuando la navigazione, accetti il nostro utilizzo dei cookie in conformità (clicca per leggere) alla direttiva europea 2009/136/CE.

Diocesi di Chioggia

Bibbia Edu

Briciole di Pastorale

XI° Tempo Ordinario

XI-Ordinario-18

Cose di “casa nostra”

COMMENTANDO...

Cose di “casa nostra”

vescovoStasera (martedì 12 ore 19.30-20) è caduta un bel po’ d’acqua. Le caditoie o tombini dell’acqua smaltiscono l’acqua, talvolta occorre aspettare qualche minuto in più. Io solitamente a quell’ora dal Perottolo, a piedi, vado a cena in Seminario attraversando il ponte delle “Zitelle Vecchie” e percorrendo Calle Seminario. E’ da parecchio tempo che in occasioni come questa mi trovo il passaggio per tutta la larghezza della strada allagato da un bel po’ d’acqua.

Read more...

Giornata mondiale dell’ambiente

COMMENTANDO...

Giornata mondiale dell’ambiente

vescovoMartedì 5 giugno si è celebrata la Giornata mondiale dell’Ambiente, dedicata quest’anno principalmente al problema delle materie plastiche e dell’inquinamento che esse producono. Esse infatti sono spesso, troppo spesso, abbandonate o disperse indiscriminatamente, per cui finiscono specialmente nei mari. Ritengo però che si dovrebbe attirare l’attenzione di tutti anche sul ‘consumo sostenibile’, specie per alcuni Continenti e Stati, aumentando proprio la consapevolezza dei consumatori attraverso informazione ed educazione al consumo sostenibile, e a diversi stili di vita sostenibili. I cosiddetti Paesi sviluppati, fra i quali ci siamo anche noi, dovranno impegnarsi per definire modelli di consumo più sostenibili. Leggevo in questi giorni che se tutti vivessimo consumando come i cittadini degli Stati Uniti avremmo bisogno di cinque Pianeti come la terra, e anche i consumatori europei necessiterebbero di tre/quattro pianeti.

Read more...

Paese Italia e Stato Italia

COMMENTANDO...

Paese Italia e Stato Italia

Vescovo-adriano-tessarolloLe vicende politiche di cui noi cittadini siamo da tempo impotenti spettatori, specie in questi giorni, (possiamo dire da quasi tre mesi) mi suggeriscono alcune riflessioni, non necessariamente condivisibili, ma neppure trascurabili.

1. La prima è che con i nostri duemila miliardi e oltre di debito pubblico noi Italiani dobbiamo avere l’umiltà di riconoscere che la nostra libertà in ambito politico, economico e anche sociale, è limitata. Abbiamo poco da alzare tanto la voce o le pretese, perché i nostri debitori stringono i cordoni della borsa e aumentano la richiesta di interessi, con il pretesto che non si sentono sufficientemente rassicurati sulla nostra capacità di saldare il debito e quindi lo rincarano ulteriormente e aumentano il prezzo sul denaro che ci prestano, e così ci indebitiamo sempre di più. Chi ha cioè i soldi da prestare, rincara sempre di più il costo del prestito a chi lo chiede. Purtroppo da molti decenni i responsabili dell’economia statale non hanno saputo né abbassare né contenere il debito, non quello personale, si capisce, ma quello pubblico, tanto poi qualcuno pagherà (leggi chi viene dopo di noi). Forse è il caso di parlare di perdita di libertà effettiva per i più, e di usura o strozzinaggio per altri?

Read more...

Chiesa e comunicazione oggi

COMMENTANDO...

Chiesa e comunicazione oggi

vescovo adrianoPrendo alcuni spunti da alcune proposte ascoltate in questi giorni all’Assemblea dei Vescovi italiani, dopo l’incontro di circa tre ore col papa e dopo la relazione di apertura del presidente dei vescovi italiani, il card. Bassetti. Si è parlato di come la Chiesa oggi si ponga di fronte al grande problema di sempre della comunicazione, perché non si può educare senza comunicare. Soprattutto ci sono stati posti degli interrogativi ai quali la Chiesa non può sottrarsi senza sminuire o vanificare la sua azione educativa oggi. Ne riprendo alcuni.

Read more...

Gerusalemme, Gerusalemme!

COMMENTANDO...

Gerusalemme, Gerusalemme!

vescovo-e-FerroUn vecchio adagio dice: “La calma è dei forti”, ma qui tutti appaiono molto deboli in fatto di calma. In questi giorni abbiamo avuto notizia dei circa 60 morti e dei circa 3000 feriti tra i 100.000 palestinesi che manifestavano nel giorno dell’inaugurazione della nuova ambasciata statunitense a Gerusalemme, giorno che coincideva con il settantesimo anniversario della nascita dello Stato di Israele, dichiarato “catastrofe” per i palestinesi. E’ noto a tutti il settantennale problema sorto con la proclamazione dello Stato d’Israele, con  tutto ciò che questo fatto ha significato per gli ebrei e tutto ciò che da 70 anni sta provocando per i ‘palestinesi’ e che in parte è provocato anche da parte loro. Non si intravvede una soluzione reciprocamente accettata.

Read more...

Archivio

L’Archivio diocesano (via Perottolo 1) contiene materiale documentario di 9 secoli di storia della diocesi suddiviso in 4 fondi: Proprio dei vescovi, Archivio capitolare, Fabbriceria del duomo e Miscellanea, oltre a quello del Seminario.

Biblioteca

La biblioteca diocesana (nello stesso edificio) con 35.200 volumi e 3.000 opuscoli, in genere di carattere teologico, documenta le varie fasi dal 1500 al Concilio Vaticano II. Si integra col Museo per l’esposizione di edizioni pregiate.

Museo

Sorge accanto alla cattedrale in un edificio a U realizzato a fine anni '90 che s'innesta al Palazzo vescovile. Dedicato ai patroni Felice e Fortunato, si compone di 4 sezioni: storica, iconografica, argenteria, oggetti devozionali

Pinacoteca

Nel complesso Trinità (Piazza XX Settembre) l’oratorio del 1500 conserva tele di Piazza, Benfatti, Palma, Vicentino (1600); la chiesa (di Tiralli, 1707) ha dipinti di Mariotti, Vicentino, Damini e altri (60 tele, più statue e reperti).