Continuando la navigazione, accetti il nostro utilizzo dei cookie in conformità (clicca per leggere) alla direttiva europea 2009/136/CE.

Diocesi di Chioggia

Bibbia Edu

Caldieri-banner

- Briciole di Pastorale - IV° Quaresima 2017

IV-Quaresima-17

La donna da sposare

SGUARDO PASTORALE

La donna da sposare

zennaTorno ora dalla rianimazione. Ho fatto visita a un’anziana signora fisicamente provata dall’età e dalla malattia. Ricordo di averla conosciuta, appena prete, nel pieno della maturità, quando seguiva il cammino dei suoi tre figli che frequentavano il centro parrocchiale. Avevo poco più di vent’anni ed ero attratto proprio da queste mamme comuni che non cercavano il senso della propria esistenza nei piaceri effimeri di improbabili progetti edonistici, ma vivevano intensamente la loro vocazione. Mogli attente e premurose, capaci di trasmettere e coltivare equilibrio, serenità, fiducia, coraggio, anche di fronte alle difficoltà e ai sacrifici. Per nulla sottomesse o succubi, ma sicure delle proprie convinzioni e valori, compresi quelli religiosi, per i quali sapevano anche lottare con le armi della persuasione e della testimonianza. Mamme decise e accoglienti, che interpretavano la maternità non semplicemente come generazione biologica ma come arte per formare i figli ad essere uomini completi.

Read more...

Antropocene

SGUARDO PASTORALE

Antropocene

zennaDa un decennio circa è entrato nel vocabolario scientifico il termine antropocene. Il termine indica l’era geologica attuale nella quale all’essere umano e alla sua attività sono attribuite le cause principali delle modifiche territoriali, strutturali e climatiche. Serve ad indicare l’impatto che l’homo sapiens ha sull’equilibrio del pianeta. Nel libro della Genesi due sono i mandati che l’uomo riceve da Dio per il suo rapporto con la natura: nel primo racconto della creazione viene chiesto ai progenitori di dominare la natura, nel secondo Dio chiede che il creato venga coltivato e custodito dall’uomo. Siamo entrati nell’Antropocene, un’era nella quale l’impeto del dominio sulla creazione deve cedere il posto alla presa di coscienza della responsabilità che abbiamo su di essa. Non è bastato il grido della casa comune che papa Francesco ha fatto risuonare a livello mondiale con l’enciclica Laudato si’ per ridestare questa coscienza.

Read more...

Le parole dell’Amore

SGUARDO PASTORALE

Le parole dell’Amore

zennaAbbiamo proprio gustato la lettura del 4° capitolo dell’Amoris Laetitia. Siamo dai trenta ai quaranta, ci raduniamo in Seminario al lunedì per le 20.45, ci diamo un’ora di tempo, poco più, leggiamo il testo e lo commentiamo insieme. Già nelle sere precedenti abbiamo condiviso delle riflessioni entusiastiche, e ci siamo chiesti quanti si fanno il regalo di leggere questo testo nella sua interezza, piuttosto che accontentarsi di qualche commento apparso sulla stampa. Ma lunedì scorso abbiamo toccato il vertice del messaggio di papa Francesco accostando il tema dell’amore nel matrimonio. Le parole dell’amore sono tratte dall’inno di san Paolo: l’amore è vero quando è paziente, benevolo, umile. L’amore ha il sapore delle cose piccole e quotidiane, praticate giorno dopo giorno con tenacia e costanza. Di esse si nutre e diventa grande e robusto. Per questo la famiglia è la palestra dell’amore. Nel praticarlo infatti si sperimenta e se ne gusta il buon sapore: quando si capisce che non vince chi ha ragione ma si vince quando si costruisce qualcosa insieme; quando si può contare su qualcuno e la casa diventa il luogo degli affetti con cui ricaricare le energie. Una volta sperimentato, l’amore “non verrà mai meno” e sarà la moneta con cui valutare ciò che nella vita conta.

Read more...

Conversione pastorale

SGUARDO PASTORALE

Conversione pastorale

Stupisce l’invito esplicito di papa Francesco a non giudicare le coppie che convivono senza aver celebrato il sacramento del matrimonio, ma piuttosto ad avvicinarle e a prendersene cura. Stupisce chi è attaccato alla forma e non si cura adeguatamente del contenuto, chi ha una visione riduttiva della sessualità e non valuta i suoi risvolti relazionali, chi affida la fedeltà di una scelta di vita solo a un impegno volontaristico capace di sacrificio e rinuncia, chi verifica la regolarità a partire dalla norma più che dal vissuto. È necessaria una conversione pastorale che metta al centro la persona, che ne promuova la crescita sociale ed ecclesiale, che favorisca la sua consapevole adesione a Cristo e allo stile evangelico. In questo la Chiesa deve riscoprire la sua vocazione di madre. Non si può dare per scontata, ma si incarna attraverso una relazione di vicinanza, di incontro, di partecipazione. È questo che il papa suggerisce: “Anche queste persone sono amate dal cuore di Cristo.

Read more...

è sempre una festa

SGUARDO PASTORALE

E' sempre una festa

anziano-e-giovaneA volte più contenuta a volte più chiassosa, incontrarci è sempre una festa. Mi riferisco agli appuntamenti mensili dei preti. Si tratta di un’esperienza decennale che è andata via via assumendo caratteristiche diverse, ma ha mantenuto il suo carattere formativo. Decisamente spirituale nel suo nascere, tant’è vero che si è sempre chiamata “ritiro spirituale” e veniva realizzata alla Casa “Madonna del Divino Amore”. Più dialogica, di confronto e di scambio, in una fase di maggiore consapevolezza e partecipazione del soggetto Presbiterio. Molto umana e relazionale, distribuita nel territorio diocesano, quella attuale. Tutto questo non è casuale, ma rientra nella ricerca, accentuata dal vescovo Adriano, di far crescere i pastori del popolo di Dio nella comprensione del loro servizio ministeriale all’interno delle mutate condizioni sociologiche ed ecclesiali.

Read more...

Subcategories

Riferimenti

Ufficio per il coordinamento della Pastorale diocesana

Direttore: Zenna mons. Francesco, Vicario generale

Segreteria: Gradara Bruno, collaboratore volontario

 

Commissione per l'anno Giubilare della Misericordia

Coordinatore: Marin don Danilo

Membri: Baron Emil, Bellemo Pierluigi, Busetto don Angelo, Fecchio Frediana, Forzato Massimo, Gibbin Attilio, Greggio Filippo, Kii sr. Sophia, Marangon Fabio, Mucciardi p. Cesare, Salvagno Ismaele, Zenna don Francesco.

Archivio

L’Archivio diocesano (via Perottolo 1) contiene materiale documentario di 9 secoli di storia della diocesi suddiviso in 4 fondi: Proprio dei vescovi, Archivio capitolare, Fabbriceria del duomo e Miscellanea, oltre a quello del Seminario.

Biblioteca

La biblioteca diocesana (nello stesso edificio) con 35.200 volumi e 3.000 opuscoli, in genere di carattere teologico, documenta le varie fasi dal 1500 al Concilio Vaticano II. Si integra col Museo per l’esposizione di edizioni pregiate.

Museo

Sorge accanto alla cattedrale in un edificio a U realizzato a fine anni '90 che s'innesta al Palazzo vescovile. Dedicato ai patroni Felice e Fortunato, si compone di 4 sezioni: storica, iconografica, argenteria, oggetti devozionali

Pinacoteca

Nel complesso Trinità (Piazza XX Settembre) l’oratorio del 1500 conserva tele di Piazza, Benfatti, Palma, Vicentino (1600); la chiesa (di Tiralli, 1707) ha dipinti di Mariotti, Vicentino, Damini e altri (60 tele, più statue e reperti).