Donada di Porto Viro.

S’inaugura la nuova canonica

Dopo la totale ricostruzione dell’edificio

inaugurazione-canonica
Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Presentazione-progetto-ristrutturazioneDonada di Porto Viro: parrocchia in fermento per l’inaugurazione della canonica, dopo il restauro totale, programmata per il 13 gennaio. Sull’evento si può dire che aleggi lo spirito del geom. Luca Mancin deceduto improvvisamente lo scorso 12 agosto 2018 durante la festa organizzata dalla Pro Loco di cui è presidente da nove anni Antonella Ferro, pochi giorni avanti la chiusura del Ferragosto il 15 agosto in piazza Marconi che tanto seguito riscuote ogni anno.

L’idea e il progetto della nuova canonica, ed il conseguente iter esecutivo, sono opera di Luca, in sintonia con il vescovo di Chioggia mons. Adriano Tessarollo. Bisogna ricordare che per realizzare l’opera ci si è rivolti alla C.E.I. che ha finanziato in gran parte i lavori già dal 2014, fidando anche nel sostegno della parrocchia da sempre disponibile nel contribuire.

Luca ha ricoperto il ruolo di segretario dell’Ufficio diocesano per i Beni culturali e l’Edilizia di culto di cui è direttore mons. Giuliano Marangon.

Ora è rimpianto proprio per il suo carisma, la sua competenza e la genialità delle soluzioni attuate su chiese ed opere parrocchiali da ammodernare e/o da recuperare, qualità abbinate al dialogo con sacerdoti e responsabili, senza però rinunciare al suo fare e dire a volte burbero ma convincente.

La canonica è stata abbattuta fin dalle fondamenta ed ora svetta più bella e funzionale “che pria”.

F.Ferro

(Nella foto: la presentazione del progetto di ristrutturazione della canonica nel 2016: Luca Mancin e il parroco don Renato)