UNITALSI TRIVENETA

Stare assieme, in allegria

Prima edizione della “Festa dell’amicizia”

festa-unitalsi
Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Buon inizio per la prima edizione della “Festa dell’amicizia” avvenuta il 16 settembre presso l’isola di Albarella, che ha visto l’Unitalsi Triveneta e le varie sottosezioni riunirsi assieme ai volontari e ai numerosi partecipanti; l’obiettivo di questa festa è quello di rafforzare vecchie e nuove amicizie in un clima familiare.

Ma che cos’è veramente l’amicizia? L’amicizia è uno dei tesori più preziosi che la vita ci offre, essa moltiplica le gioie e ripartisce i dolori, è bellissimo avere degli amici su cui poter contare, che ti ascoltano, ti consigliano, sbagliano con te e rischiano per te. I veri amici sono coloro che ti regalano sempre un sorriso e non ti fanno mai soffrire. Una grande festa iniziata con la Santa Messa nella chiesa di San Nicolao della Flue, presieduta da don Francesco Zenna, vicario generale della diocesi di Chioggia, concelebrata da don Benvenuto Orsato, assistente spirituale della sottosezione di Chioggia, e da don Pierangelo Panozzo, della sottosezione di Asiago, e animata dal coro di Pellestrina. In questa occasione è stata benedetta la nuova ambulanza acquistata dalla sezione che servirà per il trasporto dei nostri ammalati.

Al termine della Santa Messa chi desiderava poteva fare una visita dell’isola con il trenino, per poi ritrovarsi tutti assieme negli spazi del centro sportivo per pranzare in compagnia, serviti dai numerosi volontari unitalsiani. Nel pomeriggio la festa è stata animata con una rappresentazione teatrale e dal gruppo di clown del Triveneto; la serata si è conclusa con l’estrazione della lotteria e con un bel brindisi rivolto a tutti i presenti. Alla festa erano presenti il vice presidente nazionale dell’Unitalsi Roberto Maurizio, la presidente dell’Unitalsi triveneta Renata Stevan e numerosi presidenti delle sottosezioni presenti.

Erik Crivellaro