Continuando la navigazione, accetti il nostro utilizzo dei cookie in conformità (clicca per leggere) alla direttiva europea 2009/136/CE.

Diocesi di Chioggia

Bibbia Edu

Briciole di Pastorale

IV domenica di Pasqua

IV-Pasqua-18

La preghiera cammina

I GIORNI

La preghiera cammina

preghieraEntro in chiesa inaspettatamente e mi vedo, assiepati sui gradini dell’altare che custodisce l’Eucaristia, un manipolo di bimbetti, chi in ginocchio, chi seduto e la catechista in mezzo. Il silenzio perfetto permette di ascoltare la preghiera che la donna pronuncia a voce chiara, con replica dei bambini, i più piccoli del catechismo. Forse è la prima volta in vita che questi bimbi pregano in questo modo e in questo luogo. Nella vita cristiana, la preghiera è una progressiva scoperta. Si comincia dalla ripetizione impacciata di gesti e parole - quando si comincia! - e si prosegue spesso in modo meccanico, come le poesie di Natale imparate alla scuola materna.

Read more...

Resilienza come risurrezione

I GIORNI

Resilienza come risurrezione

risurrezioneResilienza è assai più di resistenza. Resilienza è la capacità di accompagnare l’onda dell’uragano trasformandola in motrice di bene. Non è appena uno spirito di adattamento o una positività di atteggiamento. Resilienza è la spugna secca e imbevuta d’acqua e strizzata, che ritorna sempre al formato iniziale. È la posizione di chi non si limita a vedere il bicchiere mezzo pieno, ma utilizza anche quello mezzo vuoto. È un uomo che, dentro un contesto di guerra e distruzioni, riesce a condurre una vita ‘normale’, andando al lavoro e portando a scuola i bambini. Edoardo Tagliani – partito tanti anni fa per la carriera di giornalista e diventato responsabile dell’assistenza che Avsi presta alle popolazioni nel Medioriente di guerra – descrive in questi termini l’audacia, l’adattamento, l’inventiva, la fiducia di chi, nella città distrutta di Qarakosh, s’è messo a impiantare - prima delle case o delle chiese o delle fabbriche - un asilo per bambini, come segno di speranza. È possibile vivere in modo umano dentro una città distrutta, da cui gli abitanti hanno dovuto scappare nel giro di poche ore per l’arrivo degli assalitori del Daesh? Quando una guerra o uno stato di emergenza permangono per pochi giorni o forse per qualche settimana, si può sospendere ogni attività per poi subito riprenderla. Ma che cosa succede quando l’esilio e la distruzione durano tre anni e mezzo?

Read more...

Foto dalla Terra Santa

DAL PELLEGRINAGGIO DEI SEMINARISTI CON IL VESCOVO ADRIANO

Foto dalla Terra Santa

Seminaristi-terra-santaPartiti nella notte del 2 aprile, a mezzogiorno erano già in Israele per il loro pellegrinaggio nella Terra di Gesù proprio nella settimana dell’Ottava di Pasqua: il ritorno infatti è previsto per lunedì 9 aprile. I nostri seminaristi con il rettore e il vescovo Adriano e i seminaristi di Vicenza con i loro superiori e il vescovo Beniamino ripercorrono in questi giorni le strade percorse dal popolo ebraico e dal Maestro nella sua vita terrena.

Nella foto: Il vescovo Adriano, Il rettore don Danilo ed i seminaristi Alessandro e Stefano

L’onda della Settimana Santa

I GIORNI 

L’onda della Settimana Santa

Do­ve va a finire l’onda che ha attraversato il tratto di mare della Settimana Santa? Le azioni liturgiche hanno percorso i giorni riempiendo gli occhi e scuotendo il cuore. Eppure eravamo abituati; abbiamo ripreso gesti compiuti centinaia di volte, cantato canzoni che si ripetono di anno in anno, ascoltato e pronunciato parole che corrono su binari abituali della memoria: un’azione liturgica senza particolari adattamenti, che non s’è piegata ai linguaggi e ai gusti degli astanti, e non s’è innalzata con particolari clamori. Tuttavia, quando si apre il pertugio del mistero, entra un’aria che fa vibrare il cuore.

Read more...

Intitolata a don Italo la sala ex-allievi

oratorio salesiano

Nel trigesimo della morte

Intitolata a don Italo la sala ex-allievi

Trigesimo-Don-ItaloSabato pomeriggio, 24 marzo - nella commemorazione mensile di Maria Ausiliatrice - all’Oratorio salesiano “San Giusto” di Chioggia, si è svolta la toccante cerimonia della benedizione della sala ex allievi don Bosco, intitolata ora al salesiano don Italo Fantoni, ritornato alla casa del Padre lo scorso mese di febbraio. Alla presenza del consiglio direttivo dell’Unione, presieduto da Steno Furlan, il delegato don Rossano Zanellato ha proceduto alla benedizione della targa e della sala. Oltre a numerosi ex allievi e amici di don Bosco, figuravano i parenti di don Italo, che hanno rivolto ai presenti simpatiche testimonianze sul caro salesiano defunto, che ha trascorso gran parte della sua vita sacerdotale proprio nell’Oratorio di Chioggia.

Read more...

Corso Fidanzati

volantino-fidanzati

Modulo Adesione 

dal 24 febbraio al 24 marzo

Info: 0415542920 o cell. 3356585376 (don Alberto).

Archivio

L’Archivio diocesano (via Perottolo 1) contiene materiale documentario di 9 secoli di storia della diocesi suddiviso in 4 fondi: Proprio dei vescovi, Archivio capitolare, Fabbriceria del duomo e Miscellanea, oltre a quello del Seminario.

Biblioteca

La biblioteca diocesana (nello stesso edificio) con 35.200 volumi e 3.000 opuscoli, in genere di carattere teologico, documenta le varie fasi dal 1500 al Concilio Vaticano II. Si integra col Museo per l’esposizione di edizioni pregiate.

Museo

Sorge accanto alla cattedrale in un edificio a U realizzato a fine anni '90 che s'innesta al Palazzo vescovile. Dedicato ai patroni Felice e Fortunato, si compone di 4 sezioni: storica, iconografica, argenteria, oggetti devozionali

Pinacoteca

Nel complesso Trinità (Piazza XX Settembre) l’oratorio del 1500 conserva tele di Piazza, Benfatti, Palma, Vicentino (1600); la chiesa (di Tiralli, 1707) ha dipinti di Mariotti, Vicentino, Damini e altri (60 tele, più statue e reperti).