Continuando la navigazione, accetti il nostro utilizzo dei cookie in conformità (clicca per leggere) alla direttiva europea 2009/136/CE.

Diocesi di Chioggia

Bibbia Edu

Caldieri-banner

-- Briciole di Pastorale -- Trasfigurazione del Signore 2017

Trasfigurazione-17

Il viaggio di Maria e il nostro

CATTEDRALE DI CHIOGGIA - Festa della Madonna Assunta

Tornielli-saluta-il-PapaAbbiamo sotto gli occhi, guardando verso il presbiterio della Cattedrale, l’immagine di Maria che sale al cielo sospinta dagli Angeli che si accalcano ai suoi piedi.

In questi giorni prossimi alla grande festa dell’Assunta, nel pieno calore dell’estate, guardiamo con più desiderio Maria, nella quale scorgiamo il compimento di ogni umana attesa. La bellezza, la salute, la felicità che ogni donna e ogni uomo desiderano, progettando rimedi alla decadenza dell’età, alla corrosione della malattia, al disfacimento della speranza, risplendono in Maria Assunta. Tutta la vita è un cammino verso la mèta da Lei raggiunta.

Read more...

Distratti dall’attesa

PELLESTRINA. Arriva la Madonna dell’Apparizione

Distratti dall’attesa

madonna-apparizioneA Pellestrina, è vero, sembra non cambiare mai nulla: i ragazzi si tuffano ancora dalla riva delle piazze, i pescatori riassettano le reti, alcune vecchie comari stanno col tombolo per “le strette” a fare merletti. Arriva l’estate con le sue sagre e il caldo, arriva agosto con la festa dell’Apparizione, arriva l’ultimo tuffo in laguna, l’inizio della scuola. Ci si abitua. Nel cerchio si ripetono i riti sacri e profani, la nostra vita cala e cresce come la marea. Ma non è così: a rompere ogni anno, ogni singolo 4 agosto, il circolo dell’abitudine, il ciclo vuoto dei nostri pensieri, è un passo, una presenza, una voce. Una voce che come 300 anni fa ci chiama e ci dice: “Vien qua, fio”. Cioè ci chiama a spostarci, a cambiare strada, a guardare Altro. L’avvenimento dell’Apparizione può diventare storia, passato, può rimanere nelle menti e nei cuori un fatto lontano e ormai irrecuperabile, o può, invece, accadere.

Read more...

Gioia spirituale ed “estetica”

CHIOGGIA NORD. Ben riuscita la Festa di San Giacomo

Attorno alla celebrazione del 25 luglio le altre gradite iniziative di vita comunitaria

Gioia spirituale ed “estetica”

festa-san-giacomo-collaboratoriGrande soddisfazione per tutti i 230 partecipanti all’ormai tradizionale gita in battello a Venezia organizzata dall’Unità pastorale Chioggia Nord sabato scorso 29 luglio. Un lungo pomeriggio vissuto all’insegna dell’amicizia, della simpatia, della bellezza della navigazione in laguna e soprattutto dei tesori più preziosi del cuore urbanistico della Serenissima: Palazzo Ducale e Basilica di San Marco. Dopo la visita al palazzo dei dogi straripante di stucchi, di marmi e di innumerevoli opere dei più grandi artisti veneziani, la gioia spirituale ed “estetica” di poter partecipare alla messa celebrata sulla tomba di San Marco dal parroco dell’Unità pastorale, don Vincenzo, cui il delegato patriarcale per la basilica mons. Antonio Senno, ha voluto cedere il posto dato l’alto numero di fedeli chioggiotti presenti. Al termine dell’eucaristia, l’arcidiacono del capitolo, mons. Antonio Meneguolo, ci ha illustrato da par suo gli stupendi mosaici che “foderano” l’intero soffitto della basilica dorata, accompagnandoci nella storia, nella teologia e nella vita della gloriosa chiesa di San Marco, con l’inattesa concessione di poter sfilare poi in presbiterio a contemplare la ineguagliabile “Pala d’oro”.

Read more...

Maria “protettrice delle genti venete”

PELLESTRINA. Madonna dell’apparizione

Il 4 agosto, una data importante per tutta la comunità dell’isola

Maria “protettrice delle genti venete”

pellestrinaMartedì 4 agosto 1716, un ragazzo di nome Natalino Scarpa dei Muti, mentre si recava di primo mattino alla chiesa parrocchiale di Ognissanti - nell’isola di Pellestrina - passando davanti all’oratorio dei Santi Vito e Modesto, vide una donna in piedi, a fianco del sacro edificio. La “Signora” vestiva un abito azzurro, trapunto di stelle rosse, che le arrivava fino ai piedi e aveva il capo coperto da un velo bianco (vedi foto). Fece cenno al ragazzo di avvicinarsi, dicendogli: “Vien qua fio, va’ dal Piovan e dighe che a fassa celebrar delle messe per le anime del Purgatorio, se volemo aver vittoria, e portime la risposta; e tel digo a ti perché ti xe degno”. Era il periodo della guerra contro i Turchi, che proprio in quei giorni sembravano aver la meglio sulla flotta veneziana e sugli alleati in Ungheria. In tale frangente, il Veneto senato aveva chiesto che rimanessero sempre aperti tutti i santuari mariani nei territori della Serenissima, esortando il popolo alla preghiera. Grazie alle sante Messe subito celebrate e alle altre preghiere del popolo, la vittoria degli eserciti cristiani contro i turchi a Petervaradino, in Serbia, e per mare, a Corfù avvenne puntualmente nei giorni seguenti tale visione.

Read more...

I genitori della Vergine Maria

Sant’Anna di Chioggia. Festa patronale. La “Sagra” si svolgerà dal 27 al 31 luglio

I genitori della Vergine Maria

S-AnnaMercoledì 26 luglio, la comunità parrocchiale della località di Sant’Anna di Chioggia - intitolata a sant’Anna e a san Gaetano - onorerà la patrona. Il nome di Anna deriva dall’ebraico Hannah (grazia) e non è menzionato nei Vangeli canonici; ne parlano invece i vangeli apocrifi della Natività e dell’Infanzia, di cui il più antico è il cosiddetto “Protovangelo di san Giacomo”, scritto non oltre la metà del II secolo.

Read more...

Archivio

L’Archivio diocesano (via Perottolo 1) contiene materiale documentario di 9 secoli di storia della diocesi suddiviso in 4 fondi: Proprio dei vescovi, Archivio capitolare, Fabbriceria del duomo e Miscellanea, oltre a quello del Seminario.

Biblioteca

La biblioteca diocesana (nello stesso edificio) con 35.200 volumi e 3.000 opuscoli, in genere di carattere teologico, documenta le varie fasi dal 1500 al Concilio Vaticano II. Si integra col Museo per l’esposizione di edizioni pregiate.

Museo

Sorge accanto alla cattedrale in un edificio a U realizzato a fine anni '90 che s'innesta al Palazzo vescovile. Dedicato ai patroni Felice e Fortunato, si compone di 4 sezioni: storica, iconografica, argenteria, oggetti devozionali

Pinacoteca

Nel complesso Trinità (Piazza XX Settembre) l’oratorio del 1500 conserva tele di Piazza, Benfatti, Palma, Vicentino (1600); la chiesa (di Tiralli, 1707) ha dipinti di Mariotti, Vicentino, Damini e altri (60 tele, più statue e reperti).