Ripensare strade nuove

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Rosolina Mare. Incontro diocesano delle famiglie il 25 aprile

Ripensare strade nuove

Prendendo spunto dal programma pastorale di quest’anno e su iniziativa degli Uffici Pastorali, viene proposto in Diocesi un momento di preparazione al VII Incontro Mondiale delle Famiglie, che si terrà a Milano il 30 maggio –1° giugno. Sarà l’occasione anche per la nostra Chiesa Locale di fare un po’ il “punto della situazione” sulle varie esperienze che si stanno vivendo, nell’ambito della famiglia, come soggetto e protagonista dell’azione pastorale diocesana e parrocchiale. In questi anni si è spesso parlato della crisi della famiglia – o delle famiglie – e forse sono venute a mancare o ad essere insufficienti quelle tipologie di associazionismo familiare che avevano caratterizzato tante generose esperienze degli anni ottanta-novanta. Gruppi

parrocchiali di sposi, che per molte parrocchie rappresentavano la continuità ideale e anagrafica dei precedenti gruppi giovanili, percorsi rivolti alle coppie che tentavano di creare un ‘dopo’ al tradizionale Corso per Fidanzati in preparazione al Matrimonio cristiano, cammini di spiritualità familiare, gruppi famiglie: tutta questa varietà di esperienze ecclesiali, hanno trovato un difficile terreno di crescita nella mentalità dell’ultimo ventennio, caratterizzata da una forte cultura centrata sull’individuo. Certo, la famiglia rimane il più potente “ammortizzatore sociale”, ma fino a quando potrà reggere? Ripensare oggi strade nuove, anche per le proposte da fare a sposi e coppie, sembra essere una vera e propria emergenza educativa familiare. Il Raduno mondiale delle famiglie andrà a sottolineare la Famiglia in rapporto con la Festa e il Lavoro, due dimensioni che stanno vivendo, proprio nella famiglia, profondissime mutazioni, quasi un cambiamento di dna! Capire questo, comprendere le mutazioni culturali delle dimensioni di vita, che davamo per acquisite, è fondamentale per ripensarci nelle nostre proposte a favore della famiglia. Alla luce di questa riflessione, si è pensato a un momento diocesano di preghiera e ascolto, di dialogo e di condivisione, che verrà proposto mercoledì 25 aprile al Centro Congressi di Rosolina Mare dalle ore 9,30 fino alle 13,30 (buffet compreso). Ci accompagnerà in questo breve viaggio Marco Tuggia, un formatore esperto in problematiche educativo-familiari. A lui abbiamo chiesto di svolgere una riflessione-relazione su cosa significa per una famiglia educare oggi. Dopo l’intervento di Marco Tuggia ascolteremo due esperienze-testimonianze, sul tema degli “stili di vita” e del “lavoro”. Seguirà un momento comune di confronto, di domande, di ascolto di ulteriori esperienze. A questo proposito sarebbe interessante sapere, conoscere, portare alla luce i cammini che in diocesi si stanno attuando sul tema della famiglia, così come sopra accennato, dalle modalità dei Corsi di preparazione al Matrimonio Cristiano, al coinvolgimento delle famiglie in percorsi di spiritualità per coppie o nuclei familiari. A tutti sarà data la possibilità di portare il proprio contributo. In sintesi, ecco lo svolgimento della Giornata: ore 9.30, accoglienza; ore 10, momento di preghiera presieduto da Vescovo; ore 10.15–11, invito alla Riflessione-condivisione con Marco Tuggia sul tema “Educare come, Educare perché?”; ore 11–11.15, esperienze su stili di vita e lavoro; ore 11.30–12.15, condivisione; ore 12.15, preghiera conclusiva; ore 12.30, buffet e momento conviviale.

Durante tutta la mattinata sarà presente una équipe per l’animazione dei bambini con giochi e musica. Il Centro Congressi di Rosolina Mare si trova al termine del Viale dei Pini, dopo la rotonda d’ingresso, sempre diritti fino a Piazzale Europa.   (M.C.)

 

 

da NUOVA SCINTILLA 15 del 15 aprile 2012